Camaro italia Banner
Sono le ore 3:54:50 AM del 9/20/2017
Home Storia Club Eventi Owners Iscriviti Links FORUM
Raduni Passati News Tesseramento '16 Meeting 2016
Tutte le NEWS dal mondo Chevrolet Camaro
Chevrolet Camaro coupè e cabriolet ora in vendita anche in Italia ed Europa

La vettura sportiva più venduta negli Stati Uniti approda finalmente anche in Europa ed in Italia, dove la vettura viene commercializzata da settembre 2011 a partire da 39.000€

Nell'anno in cui Chevrolet festeggia il suo centenario, la casa statunitense decide di commercializzare la Camaro, auto sportiva più venduta nel paese a stelle e strisce, anche in Europa e quindi di conseguenza in Italia, dove negli ultimi tempi l'interesse nei confronti di questa vettura è salito vertiginosamente.
Sotto il cofano troviamo un potente V8 da ben 6.2 litri e 432 cavalli, abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti, oppure 405 cavalli con cambio automatico a sei velocità. Nonostante questa paurosa motorizzazione, il sistema attivo di gestione del carburante di GM consente di ridurre in maniera sensibile i consumi, utilizzando solo quattro cilindri quando la necessità di potenza è più bassa.
Le sospensioni sono le FE4 già testate al Nurburgring e tarate su misura per le strade europee, così come specificatamente è stato predisposto l'equipaggiamento della vettura, che senza ombra di dubbio è destinata ad ottenere lo stesso successo avuto nel paese d'origine.
La sua commercializzaizone sia in versione coupè che cabriolet parte da settembre ma visto il grande interesse degli appassionati, già da fine giugno è possibile in Italia ordinarla in pre-vendita, presso una delle 30 concessionarie Chevrolet presenti sul territorio nazionale, specializzate per la vendita di questo modello e per il servizio post-vendita, ovviamente.
In questa fase di pre-vendita è anche disponibile una versione speciale per festeggiare il 45° anniversario della prima Camaro.
Il prezzo della versione coupè con cambio manuale è di 39.000€ mentre la versione cabriolet con cambio manuale è di 44.000€.

camaro italia

camaro italia

camaro italia

camaro italia

camaro italia

camaro italia


Chevrolet Camaro Bumblebee di nuovo sul grande schermo

I due primi film della serie Transformers hanno contribuito a rendere Camaro la sportiva più venduta in America nel 2010 e nel 2011
La Camaro Coupé Transformers Special Edition, prevista per il 2012, consentirà agli appassionati di tutto il mondo di mettersi al volante di Bumblebee

DETROIT – Chevrolet Camaro interpreterà nuovamente l‘autorobot “Bumblebee” in Transformers 3: Dark of the Moon, che verrà proiettato in prima visione in 3D il 27 giugno, e distribuito nelle sale di tutto il mondo il 29 giugno. Per festeggiare, Chevrolet presenterà nel 2012 una Camaro Coupé Transformers Special Edition per tutti i fan di Bumblebee negli Stati Uniti, Canada, Cina, Giappone, Europa, Sud America e Medio Oriente.

“La saga di Transformers ci ha aiutato a presentare Camaro e Chevrolet a una nuova generazione di appassionati,” ha dichiarato Rick Scheidt, vice presidente marketing di Chevrolet negli Stati Uniti. “Il suo ruolo nel film ha contribuito a rendere Camaro la sportiva più venduta in America, e una delle auto in assoluto più famose nel mondo.”

La Camaro quinta generazione aveva già interpretato Bumblebee in Transformers (2007) e in Transformers: la vendetta del caduto (2009), due film che hanno incassato nel mondo 1,5 miliardi di dollari e hanno contribuito al ritorno della Camaro dopo sette anni di assenza dalle concessionarie.

Nel 2009, Camaro è stata l’auto più cercata sul web, secondo Yahoo!Autos, anche se i primi modelli sono giunti presso le concessionarie solo alla fine dell‘anno. Nel 2010, Camaro ha preso la leadership del mercato delle auto sportive negli Stati Uniti togliendo lo scettro alla Ford Mustang, per la prima volta dopo 24 anni. Nel 2011, Camaro continua a guidare il segmento, rafforzata dalla presentazione della Camaro Cabrio. Negli ultimi 365 giorni, si sono vendute 40.275 Camaro, rispetto a 30.206 Mustang.

Si prevede che la situazione migliorerà ulteriormente con il lancio nel Nord America della Camaro ZL1 2012 da 550 cv all’inizio del prossimo anno, e grazie ad alcune edizioni limitate come la Transformers Special Edition.

La Transformers Special Edition 2012 sarà un pacchetto offerto nel Nord America sulle Camaro Coupé 2LT e 2SS con colore Rally Yellow. Anche in Italia, in aggiunta a quanto già offerto, laTransformers Special Edition si caratterizzerà per le strisce rally color nero su cofano, tetto e bagagliaio e per l’originale ed evidente spoiler posteriore, i cerchi da 20 pollici verniciati di nero, con pneumatici estivi ad alte prestazioni, e gli stemmi con logo Autobot sui coprimozzo e sulla parte anteriore delle fiancate.

All’interno, l’abitacolo della Transformers Special Edition è in pelle nera con cuciture gialle a contrasto non solo su quadro strumenti, console centrale, braccioli e sedili ma anche su volante e leva del cambio. Lo stemma con il logo Autobot è ricamato sui poggiatesta anteriori e sul coperchio della console centrale.

I clienti potranno ordinare la Camaro 2012 Transformers Special Edition a partire da luglio. Negli Stati Uniti e nel Canada le vetture giungeranno presso le concessionarie a settembre, mentre in Europa sarà disponibile poco dopo il lancio della nuova Camaro previsto per il prossimo settembre 2011.

camaro trasformer


100 anni Chevrolet & 500 Miglia di Indianapolis
Quest'anno ricorre il 100° anniversario della Chevrolet e
della 500 miglia di Indianapolis.

Chevrolet centennal

"Chevrolet è stata fondata a Detroit, nel novembre 1911, dal pilota e ingegnere Louis Chevrolet e dal fondatore di General Motors William C. “Billy” Durant, che ha sviluppato automobili che si sono conquistate rapidamente un’ottima reputazione per prestazioni, durata e valore. Queste caratteristiche continuano a essere le fondamenta di Chevrolet, che è oggi il quarto marchio automobilistico più grande al mondo."

chevrolet

 

louis chevrolet

chevrolet logo


Ecco l'elenco delle Pace Car Chevrolet ad Indianapolis:

- 1948 Fleetmaster Six
- 1955 Bel Air
- 1967 Camaro
- 1969 Camaro
- 1978 Corvette
- 1982 Camaro
- 1986 Corvette
- 1990 Beretta
- 1993 Camaro
- 1995 Corvette
- 1998 Corvette
- 1999 Monte Carlo
- 2002 Corvette
- 2003 SSR
- 2004 Corvette
- 2005 Corvette
- 2006 Corvette
- 2007 Corvette
- 2008 Corvette
- 2009 Camaro
- 2010 Camaro
- 2011 Camaro

Camaro Pace Car

Camaro Pace Car

Camaro Pace Car

"Chevrolet festeggia il suo centenario nel 2011 e con esso prende il via al North American International Auto Show un anno di attività celebrative, tra cui l’anteprima mondiale della nuova berlina Chevrolet Aveo (denominata Sonic negli Stati Uniti). Aveo è uno dei modelli Chevrolet più venduti a livello globale ed è uno dei sette lanci di Chevrolet in Europa nel corso dei prossimi 12 mesi. Tra le novità il crossover familiare Orlando, le Corvette Grand Sport Coupé e Cabriolet, la prossima generazione di Captiva, una versione hatchback 5 porte della compatta Cruze, le Camaro Coupé e Cabriolet e in ultimo, ma non certo per importanza, la pluripremiata auto elettrica Volt.
Chevrolet
Il 2010 ha segnato in assoluto il secondo migliore anno di Chevrolet Europe in termini di vendite e il record nella storia di Chevrolet Europe per quota di mercato: 2,5% con un totale di 480.000 veicoli venduti. “I nostri ottimi risultati del 2010 sono lo scenario perfetto per l’anno del centenario, ricco di nuovi lanci”, ha dichiarato Wayne Brannon, Presidente e Amministratore Delegato di Chevrolet Europe.

“Con sette nuovi modelli, abbiamo una fantastica opportunità per posizionare ancora più in alto il marchio in Europa”.

Chevrolet è stata fondata a Detroit, nel novembre 1911, dal pilota e ingegnere Louis Chevrolet e dal fondatore di General Motors William C. “Billy” Durant, che ha sviluppato automobili che si sono conquistate rapidamente un’ottima reputazione per prestazioni, durata e valore. Queste caratteristiche continuano a essere le fondamenta di Chevrolet, che è oggi il quarto marchio automobilistico più grande al mondo.

Fin dall’inizio, Chevrolet ha adottato sulla sua gamma di veicoli e autocarri tecnologie e caratteristiche tipicamente riservate a mezzi di categoria superiore. La prima Chevrolet – la Serie C Classic Six – offriva l’avviamento e fari elettrici, in un momento in cui entrambi erano una rarità anche nel segmento delle auto di lusso. Nei decenni a seguire, i modelli Chevrolet sono stati equipaggiati con innovazioni come il parabrezza di sicurezza, l’iniezione elettronica, ABS e sistemi elettronici di controllo della stabilità, tipici delle vetture più costose. Essendo una delle industrie più floride del settore, la rapida adozione da parte di Chevrolet di tecnologie che divennero un punto di riferimento, cambiò radicalmente il modo di applicarle ai nuovi veicoli.

Chevrolet ha reso accessibili anche le prestazioni. I suoi primi motori a quattro e sei cilindri erano conosciuti per la durata e le brillanti prestazioni, ma Chevrolet nel 1955 con l’introduzione dello small-block V8 (letteralmente “piccolo basamento”), dà avvio ad una nuova era in termini di elevate prestazioni a prezzo competitivo. Nei 50 anni a seguire questo motore verrà montato su milioni di automobili e autocarri; un’eredità che passerà a una nuova generazione di V8 montati oggi su autocarri e sui SUV così come sulle sportive Camaro e Corvette.

Le caratteristiche di prestazioni del motore small-block V8 hanno contribuito all’affermazione di Chevrolet in quasi tutte le gare motoristiche. Le auto da corsa con propulsori Chevrolet sono state immediatamente competitive nelle competizioni internazionali degli anni 50 delle stock car e dei dragster, crescendo tanto da dominare le classifiche dei decenni a venire. Chevrolet è il marchio più vincente nel NASCAR (National Association for Stock Car Auto Racing) e ha conquistato più Titoli Costruttori NHRA (National Hot Road Association) di qualunque altra marca.

In Europa la Chevrolet Corvette è diventata un’icona, per potenza e qualità stradali, vincendo 6 volte la 24 ore di Le Mans in Francia. Nel 2010, Chevrolet ha festeggiato la sua doppia vittoria nel Campionato Mondiale Turismo (WTCC), dove la Chevrolet Cruze WTCC ha ottenuto sia il Titolo Piloti sia quello Costruttori.

Una grande tradizione nel design

Il design è sempre stata una pietra miliare di Chevrolet e molti dei suoi modelli sono diventati vere icone della cultura americana. Le “pinne” della Bel Air del 1957 simboleggiano l’ottimismo della Jet Age, mentre l’elegante Corvette Stingray del 1963 è considerata da molti storici dell’automobile una delle più belle auto mai disegnate.

Lo stile di altri modelli Chevrolet ha avuto un impatto culturale durato per decenni. La Camaro, introdotta nel 1967, ha rappresentato un grande design e prestazioni a prezzi accessibili per i più giovani. Lo stile, ispirato al passato, della quinta generazione che ha debuttato nel 2010, ha fatto rapidamente della Camaro la bestseller nella propria categoria.

Nel mondo degli autocarri, che negli Usa comprende SUV e pick-up, le innovazioni stilistiche Chevrolet hanno contribuito a cambiare le cose e a creare nuovi mercati. La Suburban, il primo SUV al mondo, è stata introdotta nel 1935 e oggi prosegue nel suo ruolo di più longevo modello nella storia dell’auto. Le sue qualità principali, offrire una capacità superiore di trasporto di passeggeri e bagagli, sono state confermate per 76 anni.

Nel 1955 la versione speciale Chevrolet Cameo Carrier introduce, per la prima volta in un pick-up a larga diffusione, parafanghi posteriori raccordati alla carrozzeria. Questa soluzione stilistica conferisce al veicolo un aspetto di livello superiore, differendo molto dal tradizionale design “a pedana” di altri autocarri contemporanei. Nel giro di pochi anni l’intera industria si trasforma seguendo questa strada. Le fiancate raccordate del cassone, soluzione che diventerà nota come stile “fleetside”, sono state diffuse a tutti i pick-up del mercato.

I primi anni

Louis Chevrolet (1878-1941), di origine svizzera, è un pilota, meccanico e ingegnere d’avanguardia. William C. “Billy” Durant (1861-1947) è un commerciante di automobili visionario. Durant fonda la General Motors nel 1908, mentre la reputazione di Chevrolet di pilota audacissimo – stabilisce un record di velocità su terra nel 1905, 111 km/h, con un’auto da corsa – continua a crescere. Durant assume Chevrolet per competizioni di alto profilo e attività di guida promozionali.

Nel 1910, Durant è costretto a lasciare la compagnia che aveva fondato, ma questo non lo allontana dalla fiorente industria automobilistica. Si associa con altri partner, tra cui lo stesso Chevrolet, per sviluppare una nuova auto. Durant è convinto che la reputazione di Chevrolet come pilota ne aiuterà la vendita, così a questa viene dato il suo nome. La Chevrolet è fondata nel 1911 e il primo modello, la Serie C Classic Six, è un’auto spaziosa e raffinata. Il suo motore 6 cilindri di 4,9 litri eroga 40 cv e permette una velocità massima di circa 105 km/h. Il prezzo era di 2.150 dollari, l’equivalente di circa 50.000 dollari di oggi tenendo conto dell’inflazione.

Pur con il suo prezzo elevato, la Chevrolet è molto apprezzata per il suo stile, l’accuratezza costruttiva e il comfort. Durant produce anche un’auto più piccola e più accessibile, chiamata Little. Le vendite di entrambi i modelli sono consistenti, ma Durant capisce la forza del settore entry-level e orienta l’azienda in quella direzione. La Chevrolet Serie C e la Little restano in produzione fino al 1913. Nel 1914, la piattaforma Little viene rielaborata dando vita alla Chevrolet Model L; nello stesso anno debutta il Model H.

Dopo questo aggiustamento di rotta, la gamma Chevrolet conosce un immediato successo, grazie a un prezzo conveniente e a un robusto motore quattro cilindri che si dimostra molto affidabile. Nonostante il successo iniziale, Durant e Chevrolet non hanno la stessa filosofia riguardo ai prodotti dell’azienda. Alla fine la divisione tra i due porta Durant a rilevare la quota di Chevrolet in azienda nel 1915. I clienti danno ragione alla visione di Durant e le vendite della Chevrolet continuano a crescere. Il successo permette a Durant di rilevare, nel 1916, una quota di controllo della General Motors. Nel 1917, Durant è già tornato al timone di GM, della quale Chevrolet diventa una divisione.

Durant lascia la General Motors nel 1920. Fonda un’altra Casa costruttrice di auto e diviene un importante investitore a Wall Street. Il crollo della borsa della 1929 si rivela fatale per entrambe queste attività. Durant va in bancarotta nel 1936. Muore nel 1947, è sepolto al Woodlawn Cemetery nel Bronx, New York.

Anche Louis Chevrolet perde la sua fortuna durante la Grande Depressione. Ritorna alla sua vocazione originaria lavorando come meccanico in una fabbrica Chevrolet a Detroit. Muore nel 1941; è seppellito a Indianapolis, vicino al famoso circuito dove si era conquistato una solida reputazione di pilota coraggioso e di innovatore.

Il secolo seguente

La Volt a trazione elettrica conduce Chevrolet nel suo secondo secolo di vita e ridefinisce il significato della parola automobile. È il primo veicolo elettrico ad autonomia estesa prodotto in grande serie: offre fino a 610 km di percorrenza. Il che significa che la Volt dimostra tutti i benefici di un veicolo elettrico senza le limitazioni di autonomia tipiche di altri veicoli elettrici sul mercato, espandendo i confini di prestazioni ed efficienza dell’auto. È quindi un esempio della tradizione Chevrolet nell’introdurre tecnologie avanzate su prodotti di valore.

La filosofia lungimirante che Volt alimenta , dal concept alla produzione, è la stessa applicata a prodotti come la Cruze e la Spark, modelli il cui elevato valore è confermato dall’apprezzamento della critica specializzata, da raccomandazioni di terzi e da un numero crescente di clienti che non avevano mai posseduto una Chevrolet. Allo stesso modo, la Camaro e la Corvette proseguono da sei decenni la tradizione di unire alte prestazioni e convenienza, garantendo tecnologie avanzate su auto sportive dal prezzo accessibile.

Cruze, Aveo e Spark sono alcuni dei nuovi modelli che sottolineano la crescente presenza di Chevrolet in tutto il mondo. Il marchio del cravattino è presente su veicoli in circolazione in oltre 130 Paesi. Chevrolet sta ottimizzando questa presenza a livello mondiale per sviluppare prodotti in linea con i gusti e le esigenze a livello locale; in ogni caso continua ad offrire lo stile, il valore e le prestazioni che sono tipici del marchio. Le procedure di sviluppo condivise con centri di ingegneria e stile di tutto il mondo contribuiscono a produrre veicoli con caratteristiche superiori, sicuri e efficienti. Chevrolet si affaccia al suo secondo secolo di vita con grande slancio. I prossimi 100 anni vedranno Chevrolet impegnata nel reinventare l’automobile per rispondere alle necessità di una società e di risorse in evoluzione. Tutto questo mantenendo lo stile, le prestazioni e il valore tipici del marchio.

Pietre miliari Chevrolet

1911 – Viene fondata la Chevrolet; presentata la Serie C Classic Six, prezzo 2.150 dollari.

1914 – Il logo del cravattino viene utilizzato per la prima volta. Il Model H viene lanciato con un quattro cilindri di grande durata che contribuisce alla reputazione delle Chevrolet come auto affidabile. Il propulsore equipaggerà modelli Chevrolet fino al 1928.

1915 – Introdotta la Model 490, così chiamata per il prezzo di 490 dollari, cinque dollari meno della Ford Model T.

1917 – Chevrolet diventa una divisione della General Motors.

1918 – Al debutto i primi autocarri Chevrolet: uno basato sul telaio della Model 490 ed uno per carichi pesanti, fino a 1 tonnellata.

1929 – Introdotto un nuovo motore sei cilindri con valvole in testa, commercializzato con lo slogan di “Un sei al prezzo di un quattro”. Le sue viti a taglio sporgenti gli fanno guadagnare il soprannome di “Stovebolt”, legato all’immagine delle stufe a legna: una definizione che finì per simboleggiare la robustezza e affidabilità Chevrolet.

1934 – Chevrolet introduce una sospensione anteriore a ruote indipendenti.

1935 – Debutta la Suburban, che offre tre file di sedili e abbondante spazio per i bagagli. Nel 2011 ricorre il suo 76º anniversario; nella storia dell’automobile è il veicolo prodotto ininterrottamente per il maggior numero di anni.

1942 – Chevrolet blocca la costruzione di veicoli civili e dedica le sue fabbriche alla costruzione di armamenti per la Seconda Guerra Mondiale.

1953 – Arriva la Corvette. Il primo anno la produzione di questa sportiva con carrozzeria in fibra di vetro è di soli 300 esemplari, che però creano un’icona del mondo dell’auto ancora molto popolare oggi, sessant’anni più tardi.

1955 – Il V8 small-block, che diventerà poi diffusissimo, fa la sua comparsa nella gamma ridisegnata nel 1955. Apre una nuova era offrendo notevoli prestazioni a un prezzo accessibile; ha inizio una storia che si protrae fino ai giorni nostri con la famiglia “LS” di V8 small-block adottata da autocarri, SUV e auto sportive Chevrolet.

1956 – Il “Dinah Shore Chevy Show” debutta come programma TV da un’ora, con Dinah Shore che canta “See the USA in your Chevrolet” (“Vedi gli USA dalla tua Chevrolet”) alla fine di ogni puntata. Lo show nasceva dai precedenti programmi di 15 minuti della stessa Shore, che fu quindi la prima donna a presentare un proprio programma Tv. La Shore aveva cantato “See the USA” fin dai primi anni 50 e la canzone fu usata nelle pubblicità Chevrolet dopo la chiusura del programma avvenuta nel 1963.

1957 – Per la prima volta è disponibile l’iniezione elettronica.

1960 – Junior Johnson vince la Daytona 500 con una Chevrolet: la prima di 21 vittorie (fino al 2010) della Chevrolet, primato tra i costruttori, alla gara più importante del campionato NASCAR.

1962 – I Beach Boys incidono “409#8243;, un’ode alle Chevrolet spinte dal motore 409 che gareggiavano sui percorsi per dragster, da un quarto di miglio, di tutto il Paese.

1967 – Arriva sul mercato la Camaro, che offre un’ampia gamma di possibilità di personalizzazione, oltre a motori ad alte prestazioni che le danno immediatamente il ruolo di “muscle car” con la quale doversi confrontare.

1970 – Bill “Grumpy” Jenkins, al volante di una Camaro, vince la prima competizione di sempre del campionato NHRA Pro Stock nel corso delle gare Winternationals.

1975 – Nasce lo slogan “Baseball, Hot Dogs, Apple Pie (torta di mele) e Chevrolet”.

1986 – La Corvette è la prima Chevrolet con freni antibloccaggio, dotazione che si estenderà rapidamente a quasi tutti i modelli Chevrolet.

1990 – La Corvette ZR-1 demolisce un terzetto di record di velocità e durata, tra i quali una velocità media di oltre 282 km/h, soste per rifornimento incluse, per 24 ore.

1991 – Lanciata la campagna pubblicitaria “Like A Rock” per gli autocarri Chevrolet, basata sulla canzone omonima di Bob Seger. La campagna prosegue fino al 2004 ed è considerata tra quelle di maggior successo nella storia dell’industria automobilistica.

1994 – Jeff Gordon vince la gara inaugurale Brickyard 400 NASCAR a Indianapolis, al volante di una Monte Carlo.

1997 – Il V8 small-block di terza generazione, ovvero la famiglia di motori “LS” secondo la definizione degli appassionati, è adottato dalla nuova Corvette.

2005 – Chevrolet ritorna in Europa.

2007 – In “Transformers”, un film blockbusters, debutta Bumblebee, un personaggio che si trasforma in una Camaro gialla.

2008 – Le vendite totali di Chevrolet in Europa raggiungono il record di 510.800 auto.

2010 – La massima quota di mercato europea di sempre: 2,53%.

2010 – Doppietta!!! Chevrolet vince sia il Titolo Piloti sia quello Costruttori nel WTCC, il Campionato Mondiale Turismo.

2011 – La Volt entra in produzione, aprendo una nuova era di auto a trazione elettrica con autonomia estesa."

 

 

550 Hp!!! 124 Hp in più del modello SS.
Questa è la Camaro ufficiale più potente mai costruita.
camaro 2012 camaro 2012
camaro 2012 camaro 2012
camaro 2012 camaro 2012
Chevrolet ha annunciato che lancerà sul mercato un'edizione speciale Camaro ogni anno, sarà la serie Synergy, evidenziando nuovi approcci per gli accessori e la personalizzazione. Al SEMA 2010, la serie Synergy 2011 debutterà con un modello che sarà offerto ai consumatori nella prima metà del 2011.
Il primo modello di questa edizione speciale, è stata la Camaro Synergy Green del 2010.

GM ha ingranato la marcia vincente! (02/11/2010)

Chevrolet Camaro Synergy Green 2010
Vedi Articolo

camaro Synergy 2010

Exterior:

* Cyber Gray color (production)
* Chevrolet Accessory grille and ground effects package (production)
* 21-inch painted wheel (silver finish, optional for production)
* Body-color antenna

Interior:

* Gray interior with red stitching on the seat, steering wheel, door panels, console lid, shifter boot, shift knob and headrest (production)
* Red instrument cluster and accent lighting
* Chevrolet Accessory interior trim kit in Silver Ice
* Chevrolet Accessory floor mats with red border and silver Camaro lettering
* Footwell and cupholder lighting

Performance:

* LS3 6.2L engine and six-speed manual transmission (with 2SS only)
* Chevrolet Accessory Hurst shifter with red stitching
* Chevrolet Accessory engine cover in red
* Brembo brake calipers in red (with 2SS only)
* Pedders lowering kit (licensed Camaro accessory, not included in production packag
e)

Camaro Synery 2011
camaro sinergy 2011

Camaro Synergy 2011

 

Camaro SSX Track Car Concept
Exterior:

* Icy White Metallic color with red accents and door graphics
* Carbon fiber hood, fenders, door and deck lid
* Exposed carbon fiber front splitter, rockers and adjustable rear wing
* Unique lower grille and brake ducts

Interior:

* Carpeting, sound deadener and rear seat deleted
* Ace suede-covered racing steering wheel and shifter
* SCCA-approved roll cage and window net
* Racing driver’s seat with five-point harness
* Racing pedals
* Fire suppression system
* Fuel cell
* Video camera system mounted on the roll cage

Performance:

* LS3 6.2L V-8 enhanced with Chevrolet Performance Parts’ camshaft, cylinder heads and dry-sump oiling system
* Production six-speed manual transmission
with Corvette ZR1 twin-disc clutch
* Low-restriction air induction and exhaust systems
* Four-wheel disc racing brake system with six-piston front/four-piston rear calipers and drilled and slotted rotors
* Modified production suspension with Pfadt licensed components
* 20-inch racing wheels and tires

Camaro SS x Track

Camaro SS X

 

Camaro SS X Track

2011 Camaro Convertibile

Sarà dai concessionari americani già dal marzo dell'anno prossimo, mentre la sua presentazione ufficiale avverrà all' Autoshow di Los Angeles a Novembre.
Camaro Convertible

Camaro Convertible

Le vendite di Camaro negli Stati Uniti sono in continua ascesa, battute le rivali Mustang e Challenger.
L'attesa in Europa sembra più che giustificata.
grafico vendite camaro
Camaro consegnate a Settembre 2010: 6.321
Totale totale consegne gennaio settembre 2010: 66.508

Produzione:

Camaro prodotte in settembre: 3,619
Totale Model Year 2011 prodotte: 28.391


Concorrenza:

Mustang vendute a settembre 2010 5.760
Challenger vendute a settembre 2010 3.138


Debutto camaro Z28

Da: Fast Lane Daily.
Sembra praticamente certo che la nuova Camaro Z 28 verrà presentata ufficilamente al North American International Auto Show di Detroit nel prossimo gennaio.

Chevrolet Camaro: iniziano le vendite negli Stati Uniti ...
E' stata pubblicata sul sito stampa di General Motors la nuova cartella ufficiale della Chevrolet Camaro, modello che dovrebbe arrivare anche sul nostro mercato per il 2010. Sotto la gallery di foto allegata al comunicato. Fonte: Chevrolet-camaro.it

Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010 Camaro 2010

CHEVROLET CAMARO DECLARED
2010 WORLD CAR DESIGN OF THE YEAR

Chevrolet camaro 2010
chevrolet camaro 2010

NEW YORK. Chevrolet Camaro ha ricevuto, lo scorso 1 aprile, in occasione del Salone Internazionale di New York, il prestigioso titolo di World Car Design of the Year 2010, assegnato da una giuria di esperti di design di fama mondiale.

Riproponendo questo modello sportivo, abbiamo avuto conferma di quanto il pubblico sia appassionato al marchio Chevrolet e alla sua lunga storia. – ha dichiarato Tom Peters, Direttore Chevrolet Design, Global RWD, Performance Car e Pick Up – Ci riteniamo molto soddisfatti dell’interesse suscitato dalla Camaro. Anche nei mercati in cui Chevrolet è da poco presente quest’auto ha infatti dato molto appeal al nostro marchio”.

Dal suo lancio sul mercato USA, avvenuto agli inizi della primavera 2009, la nuova Camaro ha realizzato un complessivo di vendite che supera gli 80.000 esemplari e durante gli scorsi dieci mesi Camaro è stata l’auto sportiva più venduta in assoluto.

Ritorno al futuro

Con il suo aspetto aggressivo e ribassato e con proporzioni anteriori e posteriori fedeli al concept originale, il design della nuova Camaro si richiama al passato, evitando però di scadere in uno stile troppo “retrò”.

Il frontale marcatamente a “V”, le prese d’aria a foggia di branchie dietro le porte e le massicce spalle posteriori sono i tratti distintivi della Camaro. Tutti elementi che, eseguiti in maniera moderna ed originale, rendono Camaro immediatamente riconoscibile. Trovare il modo più opportuno di far convivere modernità e tradizione è stata la sfida affrontata e vinta dal team di design della nuova Camaro.

"Quella di Camaro è una lunghissima tradizione. Per questo motivo, riproporla in chiave moderna ha richiesto uno sforzo molto più impegnativo rispetto alla realizzazione di un semplice tributo a un'auto d'epoca" spiega Ed Welburn, Vice Presidente di GM Global Design.

Maggiori dettagli su Chevrolet Camaro

Interni a tema

Gli interni della nuova Camaro si caratterizzano per un’estrema attenzione ai dettagli e per un attento equilibrio fra tradizione e modernità. Nel quadro strumenti, una coppia di nicchie profondamente incavate, con strumenti rotondi inseriti in alloggiamenti quadrati, richiama le Camaro del passato e risalta in modo evidente grazie al contrasto con l'illuminazione dell’ambiente interno, tutta basata sull'avanzata tecnologia di sottili Led tubolari che conferiscono all'abitacolo un'atmosfera calda e accogliente.

I particolari di stile, come i grandi comandi cromati, le superfici semilucide e i tessuti pregiati, creano un livello qualitativo del tutto nuovo per la Camaro. La maggiore attenzione ai dettagli è evidenziata dai due quadranti posti nella consolle centrale, soluzione ispirata dal modello del 1969, e che ora adottano una moderna retroilluminazione a LED.

Un motore potente

Un superbo motore V8 da 6.2 litri e 426 cv che eroga una coppia massima di 569 Nm dà alla Camaro la giusta grinta espressa dal suo aspetto. Utilizzato la prima volta sulla Corvette 2008, questo motore adotta teste cilindro che consentono flussi elevati a favore di una coppia altrettanto elevata già ai bassi regimi e una notevole potenza di punta. Se accoppiato alla trasmissione automatica a 6 marce, questa unità eroga 400 cv e 556 Nm, oltre ad includere il sistema GM di risparmio carburante Active Fuel Management (Gestione Attiva Carburante) che consente di viaggiare utilizzando solo 4 cilindri quando la richiesta di potenza è più bassa.

Il Controllo Elettronico Stabilità (sistema GM StabiliTrak) e il controllo trazione sono di serie. È possibile impostare la modalità Sport per la guida sportiva, ad esempio su tracciati. Il cambio manuale a 6 marce comprende il Launch Control, controllo partenza, che permette scatti brucianti. I grandi freni a disco ventilati (355/365 mm), con pinze Brembo in alluminio a 4 pistoncini, garantiscono eccellenti qualità in frenata e sono studiati per sopportare perfino un uso intenso in pista. La sospensione anteriore utilizza uno schema a montante multilink con giunti sferici. Una sospensione posteriore esclusiva a ruote indipendenti definita a 4,5 ancoraggi adotta un doppio isolamento dalla scocca per un comportamento di marcia più fluido e silenzioso.

La Camaro offre inoltre una gamma completa di dotazioni di sicurezza, come gli airbag anteriori a doppio stadio, gli airbag laterali integrati nei sedili anteriori e quelli a tendina per gli occupanti anteriori e posteriori.

Informazioni su Chevrolet

Chevrolet è il maggiore marchio globale di General Motors con vendite annue che superano 4.500.000 veicoli in oltre 130 paesi. È il quarto marchio mondiale di automobili in termini di vendite e anche quello in più rapida crescita nel mondo. Chevrolet si caratterizza per auto dal design innovativo ed espressivo e dalle prestazioni brillanti, sempre con l’obiettivo di offrire il miglior rapporto tra qualità, valore percepito e prezzo in ogni segmento in cui è presente. Dopo il rilancio del marchio in Europa, nel 2005, Chevrolet ha raddoppiato i propri volumi di vendita superando le 500.000 unità nel 2008. La nuova gamma Chevrolet comprende l’innovativa Spark, la compatta Aveo, la berlina dallo stile coupé Cruze, il SUV Captiva e la berlina di classe superiore Epica. La nuova city car Spark verrà introdotta sul mercato a partire dall’inizio del 2010. I maggiori mercati europei di Chevrolet sono Russia, Spagna, Italia, Regno Unito e Germania. Fondata dal pilota di origine svizzera Louis Chevrolet nel 1911, Chevrolet si accinge a celebrare il proprio centenario con il lancio di Volt, il veicolo elettrico ad autonomia estesa.

 

Chevrolet camaro 2010 Chevrolet camaro 2010 Chevrolet camaro 2010 Chevrolet camaro 2010 Chevrolet camaro 2010 Chevrolet camaro 2010 Chevrolet camaro 2010
 

Chevrolet Camaro: un sogno possibile?

In Usa costa meno di 30.000 dollari, 27.000 per la precisione. Alla fine dei conti al prezzo di una Golf GTI ci si porta a casa un "mostro" vero.

Che la Camaro assieme alla Ford Mustang arriverà in Italia nel 2011, già si sapeva. Quello che più è interessante però sembra il prezzo di questa sportiva: 27.000 dollari (poco più di 20.000 euro).Con questa cifra, ci si porta a casa una coupé da 3,6 litri e 312 CV, con una coppia di 370 Nm a 5100 giri. La trazione è naturalmente posteriore, e la poderosa coppia viene scaricata a terra da generosi pneumatici 245/50R19. Il cambio è manuale a sei marce.
Nonostante la cilindrata elevata, i consumi non sono così esorbitanti, almeno stando ai dati dichiarati da Casa madre: 8,4 litri/100 km viaggiando in autostrada.
L'occasione permette di farci due conti. L'acquisto di una vettura da un Paese esterno alla Comunità europea impone una tassa di importazione del 10%, alla quale occorre aggiungere il 20% di IVA e le altre spese fisse per la messa su strada, oltre all'adeguamento della vettura per le normative di sicurezza comunitarie.

In ogni caso, male che vada, il risultato finale si attesterebbe sui 30.000 euro. La stessa cifra richiesta per una Giulietta 1750 Tbi Quadrifoglio Verde, 5.000 euro in meno della Focus 2.5 RS, lo stesso prezzo di una tranquilla Bmw 118d. O, se vogliamo, poco più di una Volkswagen Golf GTI.

A questo punto ci si chiede se vale la pena di affrontare l'acquisto e mettersi in garage la Camaro. Potrebbe essere un'idea...

 

La Chevrolet Camaro arriverà in Italia

La Chevrolet Camaro arriverà in Italia
Mentre Fiat si prepara allo sbarco negli USA con la 500, i costruttori d'oltreoceano rispondono con le loro Muscle car qui da noi. Fra queste, un posto d'onore va riservato alla Chevrolet Camaro, sul mercato dal 1967. In Italia, la coupé anti Ford Mustang per eccellenza è sempre arrivata in importazione parallela.Dal 2011 però, a conferma di quanto anticipato nei mesi scorsi, la quinta generazione della Camaro sarà sul nostro mercato... in via ufficiale. Il primo atto di questa invasione avrà luogo il mese prossimo, con l'anteprima ufficiale della Camaro in versione europea al Salone di Ginevra.A questo punto, alcune domande si accavallano. Quale sarà la versione scelta per il mercato italiano? Saranno la LT e LS, modelli entry level della Chevrolet, equipaggiati con il V6 da 3,6 litri? Oppure la ben più performante SS, che monta il V8 LS3 da 6,2 litri con 426 CV di potenza che equipaggia anche la Corvette e la Cadillac CTS? E con quali allestimenti?I dettagli dell'operazione devono ancora essere definiti. A iniziare dal prezzo di vendita, che attualmente, in patria, parte da 22.700 dollari per l'acquisto di una Camaro V6. Attualmente, nell'importazione parallela una Camaro può essere acquistata a cifre che oscillano fra i 40 e i 51.000 euro.

 
Chevrolet Camaro: la supercar “low-cost” sbarca in Italia
La Camaro è giunta alla quinta generazione

La Chevrolet Camaro, un mito automobilistico americano, attraversa l’Oceano e arriva in Europa. Per attirare il pubblico punterà sul design e sul rapporto prezzo-prestazioni.
Disponibile in due versioni (Coupé e Convertibile) e con due motorizzazioni V8 (3.6 da 309 CV e 6.2 da 408 e 432 CV), la Camaro entrerà in listino a partire dal 2011 con un prezzo di partenza indicativo di circa 40.000 euro.L’iniziativa, nata per celebrare i cento anni dalla fondazione della Casa a stelle e strisce, prevede anche l’arrivo della monovolume a sette posti Orlando e della nuova generazione della piccola Aveo, anticipata dalla concept RS, presentata allo scorso Salone di Detroit.

Le dimensioni non sono certo ideali per il Vecchio Continente. Gli ingombri a terra sono gli stessi di una Land Rover Discovery (4,84 m di lunghezza x 1,92 m di larghezza), l’altezza di 1,38 m è invece uguale a quella di un’Audi A5 Cabrio.
Gli interni sono da sportiva DOC, ma lo spazio per chi siede dietro abbonda. Il passo di 2,85 m (come un’Audi S6) è abbondante.
1
chevrolet camaro 2010
chevrolet camaro 2010
chevrolet camaro 2010
Il presente sito "www.camaroitalia.it "- compresi dominio, contenuti testuali e grafici, codice asp - è di esclusiva proprietà di Camaro Italia Club poichè originali e direttamente da loro creati. Qualsiasi riutilizzo, modifica o copia anche parziale di un qualsiasi elemento di questo sito è considerata violazione di Copyright e perseguibile secondo i termini di legge.
 
01/06/2010 Copyright Camaro Italia info@camaroitaliaclub.it